vacanza in montagna

Vacanza estiva in montagna: cosa mettere in valigia

Partire per una vacanza estiva in montagna e chiedersi cosa mettere in valigia, con la paura di dimenticare qualcosa. Ecco qui un piccolo ma utile vademecum per non essere impreparati all’aria di montagna.

Cosa fare in montagna d’estate

Innanzi tutto dobbiamo avere ben chiare le idee su come vogliamo trascorrere le nostre vacanza in montagna. Possiamo fare del trekking, delle lunghe passeggiate nei boschi, oppure preferiamo una vacanza più rilassante, magari visitando qualche paesino caratteristico nelle vicinanze, qualche castello e i monumenti più significativi.

In tutti e due i casi ricordiamoci che in montagna i cambiamenti meteorologici sono frequenti e possiamo passare da giornate calde a temperature decisamente più fresche in poco tempo.

Una vacanza trekking

Se amiamo la vacanza sportiva è bene portare dei pantaloni da trekking in tessuto che si asciuga facilmente, magari quelli con le zip per trasformali velocemente da corti a lunghi.

Magliette traspiranti, una giacca antivento e sicuramente un pile e uno scladacollo per affrontare un acquazzone improvviso. Non dimentichiamoci a proposito anche una mantella antipioggia che vada a coprire anche lo zaino.

Una vacanza rilassante

paesaggio-montagnaPossiamo decidere di trascorrere in montagna anche una vacanza più rilassante, senza voler fare grandi sforzi fisici, ma solo godendoci quell’aria di montagna che ricarica le nostre batterie dopo un inverno di lavoro stressante.

Magari qualche piccola passeggiata tra i boschi ci scappa pure, ma il nostro scopo è quello di stare il più tranquilli possibile. Andremo a visitare qualche posto caratteristico, un paesino, una cascata, un castello, ma tutto passeggiando.

Un paio di calzature comode come le scarpe uomo puma sono l’ideale per non stancare i piedi e poterci godere le nostre giornate. Non dimentichiamo un pile o una giacchina nel caso il tempo faccia le bizze, e magari anche una giacca antipioggia se proprio non vogliamo portarci appresso un ombrello.

Cerchiamo di vestirci a cipolla, o portiamoci uno zainetto con il vestiario più pesante. Non è raro che in montagna si passi dal caldo al fresco nella stessa giornata.

Salvaguardiamo la salute

Non dimentichiamo assolutamente la crema solare. Si sa che in altitudine il sole è più forte che in spiaggia, anche durante le giornate più nuvolose. Se facciamo trekking, ma anche durante le passeggiate nei boschi un kit di pronto soccorso basilare non guasta mai.

Del burro cacao e dei buoni occhiali da sole completano il piccolo bagaglio per non avere brutte sorprese.

Da non dimenticare assolutamente

Non possiamo lasciare i documenti come la carta d’identità o il passaporto, la tessera sanitaria. Una batteria ausiliaria per lo smartphone, nel bosco non credo sia facile trovare una presa di corrente.

I nostri medicinali abitudinari e quelli generici in caso di influenza o altri piccoli incidenti, come anche un repellente per gli insetti. Portiamo con noi sempre una borraccia di acqua e magari un taccuino per scrivere le nostre emozioni di viaggio, che non guasta mai.